LA CULTURA DEL RISPETTO… un percorso in divenire per il Futuro delle donne in Europa e nel mondo

Condividi

 

LINK per partecipare all’evento

 

LINK alla Piattaforma sulla Conferenza sul Futuro dell’Europa: https://futureu.europa.eu/processes/ValuesRights/f/11/meetings/58543

 

Venerdì 8 ottobre 2021 dalle ore 9:00 alle 12:00, presso l’Aula Magna del Polo Statale Piersanti Mattarella di Castellammare del Golfo (TP).

La conferenza è rivolta ai giovani del Polo Statale Piersanti Mattarella di Castellammare del Golfo ed ai giovani che hanno precedentemente realizzato il percorso #iolochiedo, dell’Istituto G.B. Ferrigno – V. Accardi di Castelvetrano e prevede il coinvolgimento di Europe Direct Trapani Sicilia, del Parlamento Europeo, Amnesty International, Rappresentanza della Commissione europea in Italia, l’Associazione Interessere-Mindfulness in azione, Associazione Fiore Daphne, Comune di Castellammare del Golfo, l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia ambito territoriale di Trapani, Gruppo Italia 300 Alcamo di Amnesty International.

L’evento, in modalità mista on line/presenza, si inserisce nel contesto delle iniziative sulla tutela dei diritti e valori europei indicati tra gli argomenti della Conferenza sul Futuro dell’Europa, e più in particolare sul contrasto delle disuguaglianze nell’Unione, ad esempio attraverso la strategia dell’UE per la parità di genere.  Scopo del progetto è educare i giovani al rispetto di sé e dell’altro, abolire ogni forma di violenza, porre una maggiore attenzione al significato del mutuo consenso e analizzare il ruolo della donna in Europa e nel mondo e cogliere, altresì, i futuri cambiamenti che in tale ruolo potranno determinarsi.

L’obiettivo è consolidare e creare consapevolezza sul valore della cultura del rispetto e svolgere un’azione di promozione degli elaborati realizzati dai giovani nel contesto scolastico durante il progetto “Diamo senso al consenso”.

Il progetto nasce dalla campagna nazionale #iolochiedo di Amnesty International.

L’output di progetto previsto sarà la condivisione di un report sulla cittadinanza partecipata e le proposte derivanti dalla consultazione pubblica nell’ambito della Conferenza sul Futuro dell’Europa, per orientare la legislazione comunitaria verso obiettivi di tutela dei diritti umani attraverso la politica del consenso.

 

RASSEGNA STAMPA

LINK servizio Videosicilia News

LINK articolo Alqamah.it