Anno europeo delle ferrovie: il treno come mezzo intelligente, sicuro e sostenibile

Anno europeo delle ferrovie: il treno come mezzo intelligente, sicuro e sostenibile

Condividi

AGGIORNAMENTO DEL 18/03/2021

Disponibile qui la registrazione del webinar e tutte le slides, link in corrispondenza dell’intervento 

Interventi: 

09.30 Introduzione alla giornata

Europe Direct Roma Innovazione …vai alle slides

9.40 Saluti istituzionali

Claudia De Stefanis – Responsabile Comunicazione della Rappresentanza in Italia della Commissione europea

9.50 Una breve storia dei treni

Stefano Maggi – Università di Siena …vai alle slides

10.10 Presentazione del Programma Operativo Nazionale (PON) Infrastrutture e Reti e progetti realizzati

Nunzio Di Martino – Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili – Responsabile delle Linee di Azione I.1.1  (Interventi ferroviari sulla rete Centrale – Core Network) e I.1.2 (Interventi ferroviari sulla rete Globale – Comprehensive network – della Rete Transeuropea per i Trasporti – TEN-T) del PON “Infrastrutture e Reti” 2014-2020 …vai alle slides

10.30 “Il treno Mi.Co.Tra. e il progetto strategico CROSSMOBY: contributi concreti dai progetti Interreg alla valorizzazione delle ferrovie” 

Massimiliano Angelotti – Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia – Direzione centrale infrastrutture e territorio – Servizio programmazione finanziaria e gestionale, progetti europei  …vai alle slides

10.45 #Europelovesicily e i treni POP

Marco Tornambé – Euroinfosicilia – Regione Siciliana …vai alle slides      …vai al video #Europelovesicily

11.00 Treni a idrogeno: la svolta green della ferrovia

Marco Piuri – CEO Trenord  e Direttore Generale FNM

11.15 – 11.30 Domande e risposte


16 Marzo 2021: ore 09:30 – 11:30

Termine iscrizioni: Lunedì, 15 Marzo, 2021 – 20:00

http://eventipa.formez.it/node/303028

Lezioni d’Europa 2021

Nel corso degli ultimi dieci anni “Lezioni d’Europa” ha cercato di contribuire alla conoscenza delle istituzioni e delle politiche europee in modo da favorire la diffusione delle informazioni e l’utilizzo, da parte del cittadino, delle opportunità offerte dall’Unione europea.

In questo periodo di difficoltà e di incertezza legato alla pandemia è ancora più importante sapere come si sta muovendo l’Unione Europea, comprendendo quali sono le risorse messe in campo per affrontare la crisi ai vari livelli (sanitario, economico, sociale e finanziario) e cercare così di essere più consapevoli dell’impatto che può avere un utilizzo appropriato di tali fondi e di tali strumenti.

L’edizione 2021 del ciclo “Lezioni d’Europa” riprende la collaborazione, iniziata lo scorso anno, tra il Centro Europe Direct Roma Innovazione, operativo presso Formez PA, e il Centro Europe Direct dell’Università di Siena ed il Centro Europe Direct di Trapani.

Il programma prevede una serie di webinar su temi di attualità, soprattutto in relazione agli scenari di attuazione del Recovery Fund (Next Generation EU), quali per esempio:

  • le misure da adottare per facilitare la ripresa dell’economia;

  • i cambiamenti da mettere in atto per la transizione ecologica, la neutralità climatica e l’economia circolare;

  • lo sviluppo delle conoscenze per la transizione digitale, che negli ultimi mesi ha visto un’accelerazione forzata imposta dall’emergenza del Covid-19.

Il percorso si rivolge a tutti coloro che vogliono avvicinarsi alle tematiche dell’Unione europea indipendentemente dal tipo di formazione culturale o di professione. È possibile partecipare anche alle singole iniziative.

Il secondo evento in programma intende celebrare l’“Anno europeo delle ferrovie” lanciato il 1º gennaio 2021 dalla Commissione europea. L’iniziativa mira a mettere in luce i vantaggi delle ferrovie in quanto mezzo di trasporto sostenibile, intelligente e sicuro.

E’ stato scelto il 2021 in quanto è un anno fondamentale per le politiche ferroviarie poichè rappresenta il primo anno completo di implementazione delle norme contenute nel Quarto pacchetto legislativo ferroviario (‘Fourth Railway Package’) che mira a creare uno spazio ferroviario europeo unico pienamente integrato, con la rimozione degli ostacoli istituzionali, legali e tecnici che rimangono e sostenere così la crescita economica. Nel corso del 2021 le ferrovie saranno quindi al centro di una serie di attività che si svolgeranno in tutto il continente con lo scopo di incoraggiare l’uso del trasporto ferroviario da parte sia dei cittadini che delle imprese e di contribuire all’obiettivo del Green Deal europeo, ossia raggiungere la neutralità climatica entro il 2050. Gli eventi proposti in tutta l’UE metteranno in luce le molteplici dimensioni del trasporto ferroviario: l’industria ferroviaria europea – innovativa e leader a livello mondiale, il ruolo delle ferrovie nella valorizzazione della cultura e del patrimonio europei, l’importanza del trasporto ferroviario nel collegare regioni, persone e imprese e il ruolo che esso svolge nel turismo sostenibile, ma anche i risvolti, ad esempio, nelle relazioni dell’UE con i paesi vicini.

Nell’UE il trasporto ferroviario è all’origine di meno dello 0,5% delle emissioni di gas a effetto serra connesse ai trasporti, il che ne fa una delle forme di trasporto passeggeri e merci più sostenibili. Tra gli altri vantaggi figura l’eccezionale sicurezza del trasporto ferroviario, che collega persone e imprese in tutta l’UE attraverso la rete transeuropea dei trasporti (TEN-T).  Nonostante questi punti forti, solo il 7% dei passeggeri e l’11% delle merci (circa) viaggiano su rotaia. L’introduzione di mezzi di trasporto più puliti e più sani è un elemento fondamentale del Green Deal europeo che mira a ridurre del 90% le emissioni dei trasporti entro il 2050, dato che il settore dei trasporti è attualmente responsabile di circa il 25% delle emissioni di gas a effetto serra dell’Unione.

Anche l’agenda legislativa della Commissione rifletterà l’Anno europeo delle ferrovie, con proposte relative a un nuovo partenariato industriale ferroviario, migliori collegamenti ferroviari con altri modi di trasporto e una maggiore sostenibilità complessiva del trasporto merci, come delineato nella strategia della Commissione per una mobilità sostenibile e intelligente, di recente adozione.

Il presente evento mira a illustrare gli sforzi fatti a livello europeo per incoraggiare il trasporto ferroviario e a sensibilizzare i cittadini e le imprese sull’importanza di ridurre in modo significativo le emissioni di gas a effetto serra e l’inquinamento causati dai trasporti nell’UE, privilegiando l’utilizzo di questa forma di trasporto.

Appuntamenti Precedenti

9 marzo: 10.00-11.30 – Dalla Comunità all’Unione. La storia dell’integrazione europea

Appuntamenti Successivi

23 marzo: 10.00-11.30 – Le istituzioni dell’UE e cittadinanza europea

30 marzo: 10.00-11.30 – Il Recovery Plan europeo e i piani nazionali per la resilienza e la ripresa

20 aprile: 10.00-11.30 – La Transizione Ecologica e la sfida dell’economia circolare

27 aprile: 10.00-11.30 – La transizione digitale: le opportunità di finanziamento europee nel periodo di programmazione 2021-2027

4 maggio 2021 – La pace e la difesa in Europa

11 maggio 2021 – Integrazione europea come progetto di Pace

25 maggio 2021 – Le fonti di informazione: differenza tra Fondi Sie e strumenti tematici, dove e come informarsi sui bandi

8 giugno 2021 – Finanziamenti diretti 2021-2027

15 giugno 2021 – Progettazione europea dei fondi diretti